LIMONCELLO IN COSTIERA


Venite a provare il vero limoncello, quello originale della repubblica Amalfitana

Amalfi-Limoncello-top

Partenza da: Sorrento
Durata: 7 ore

Partendo dall'albergo a Sorrento alla volta del la costiera Amalfitana attraverseremo alcuni tra i più bei paesi della costa. Prima fermata Positano, dove visiteremo velocemente il centro storico. Continueremo verso Amalfi. Pranzeremo in un ristorante del luogo.
Continueremo alla volta di Tramonti dove visiteremo uno dei laboratori di produzione del famoso Limoncello Italiano e riscopriremo il mondo rurale con uno speciale assaggio di vino alle cantine centenarie di Tramonti.
Ritorneremo infine in albergo.

Amalfi-Positano"Positano era uno dei porti della Repubblica di Amalfi durante il Medioevo, e crebbe ulteriormente nel sedicesimo e diciassettesimo secolo. Ma a metà del diciottesimo secolo, la città conobbe tempi duri. Più della metà degli abitanti emigrò, principalmente in Australia.
Positano era un piccolo paese di pescatori piuttosto povero all'inizio del '900. Iniziò ad attrarre molti turisti durante gli anni '50, in particolar modo dopo la pubblicazione dell' articolo dello scrittore John Steinbeck su Positano pubblicato su 'Harper's Bazaar nel maggio 1953: "Positano ti colpisce", scrisse Steinbeck. "E' un luogo incantevole che non ti sembra reale quando ti trovi lì e inizia a divenire reale nella nostalgia che ti prende quando vai via"
Amalfi. La sua fondazione risale all'epoca romana (il suo stemma riporta l'iscrizione Descendit ex patribus Romanorum). Si ha conoscenza dell'esistenza di Amalfi dal VI secolo. Nel nono secolo si convertì in una delle quattro Repubbliche Marinare (Pisa, Genova, Venezia e Amalfi) che si batterono per il controllo del Mediterraneo.
La città acquistò importanza come potenza marittima, scambiando grano, sale, schiavi e legno preso dal centro Italia, in cambio di monete d'oro di Egitto e Siria che usava per comprare seta dall'Impero bizantino che dopo rivendeva in Occidente. I mercanti di Amalfi già impiegavano monete d'oro per comprare terre nel secolo IX, mentre la maggior parte d'Italia ancora andava avanti a base di baratti.
Nei secoli VIII e IX, quando il commercio nel Mediterraneo riprese, condivise con Gaeta il commercio italiano con l'Oriente, mentre Venezia era ancora agli albori, e nell' 848 la sua flotta accorse in ausilio al Papa Leone IV contro i saraceni.
In questo periodo Amalfi era una Repubblica indipendente con una popolazione di circa 70,000 abitanti, ma nel 1131 fu assaltata dal re Normanno Ruggero II di Sicilia. Nel 1135 e nel 1137 fu presa dai pisani e la sua importanza declinò rapidamente, seppure il suo codice marittimo (Tavole Amalfitane) fu riconosciuto in tutto il mediterraneo fino al 1570. Nel 1343 una grande porzione della parte bassa del paese fu distrutta da uno tzunami, e il suo porto adesso è di poco rilievo.
Nella cripta della cattedrale di Amalfi si trovano le reliquie di sant'Andrea Apostolo, fratello di Simon Pietro."

L'ESPERIENZA INCLUDE: Auto privata, tour escort privato, pranzo al ristorante del posto (3 piatti + ¼ vino + ½ acqua minerale), degustazione di Limoncello e visita a un famoso laboratorio di Limoncello

PRENOTA ORA

Limoni 

InMosaica Blog